Informazioni personali

mercoledì 22 settembre 2010

the september issue II




Vogue America: tutti i retroscena del fashion power.

Il redattore capo Anna Wintour e il direttore creativo Grace Coddington si scontrano ripetutamente sul numero di settembre di Vogue, con esiti disatrosi per l'umore della povera Grace.
Parte di un servizio di moda epico , curato in maniera eccellente da Grace , è stato fatto cadere dal formidabile editor-in-chief, Anna Wintour.
Grace la rossa dal gusto romantico la rivelazione di Vogue e ad ogni servizio che curava il mio pensiero era sempre"ma perchè non dirige lei Vogue America?".
Le riprese, con il fotografo Steven Meisel, avrebbero avuto luogo, non in una brasserie di fumo colorato Pigalle,ma in brasserie Balthazar a SoHo, New York. La magica trasformazione, finzione e il romanticismo sono ciò che la visione Coddington è .
Parlando con macchina fotografica, Coddington confessa la sua frustrazione per l'abbattimento di una bella immagine di apertura: "io ci tengo molto a quello che faccio ... Diventa sempre più difficile vederlo appena buttato fuori. Ed è molto difficile andare avanti con la prossima cosa ".
Coddington è nata da genitori albergatori sull'isola di Anglesey, Galles, nel 1941 - distante anni luce dal mondo della moda ma la grande svolta è stata vincere il concorso modella di Vogue.
Coddington racconta quegli anni con un calore e ancora un po 'con gli occhi spalancati a sorpresa come lei, la timida ragazza gallese, ha fatto, prima di un terribile incidente d'auto a porre fine alla sua nascente carriera. L'incidente l'ha costretta a plurime operazioni plastiche.
Così a 28 anni è stato impiegata come redattore di moda junior. Ha lavorato con i grandi - Helmut Newton, David Bailey, Norman Parkinson, Sarah Moon .
Coddington poi si è trasferita a Vogue America per lavorare sotto Anna Wintour nel luglio 1988, sostanzialmente riqualificando il suo reddito e stile di vita - anche se il numero di settembre rivela che lei è più felice con i suoi gatti, una minimalista senza pretese, armadio bianco e nero, il suo compagno Didier Malige e un mucchio di i libri.

Così Wintour e Coddington hanno condiviso la parte migliore di una vita a lavorare insieme. Nel numero di settembre, vediamo le loro battute stenografia, le espressioni facciali, che spesso dicono più delle parole.
Quando Wintour uccide un tiro sul colore tendenza di blocco che era stato assegnato al redattore Edward Enninful, Coddington è empatica, ma avverte: "Devi essere più duro ... Non essere gentile. Anche con me. Onestamente, perché perderai. " E appena prima del numero di settembre va in stampa, vediamo Coddington, meno avvilita, reshooting quella storia a colori per ordini di blocco Wintour, girando in un giorno. L'editoriale è una visione dinamica della moda: il modello salta, ride, gioca.
Onestamente tutto questo non è moda è cultura e anche a chi non interessa abbinare le scarpe con la borsa è un dvd che merita anzi che deve essere visto.
Conoscere come funziona una redazione, saper interpretare un ruolo, dare spazio a giovani designer di farsi conoscere e rendersi conto che dal conflitto umano non si esce sconfitti ma rafforzati è qualcosa che tutti dovrebbero imparare.

XOXO
ilaria




American Vogue: all the backstage of fashion power.

The editor in chief Anna Wintour and creative director Grace Coddington clash repeatedly in the September issue of Vogue, with disastrous results for the mood of the poor Grace.
Part of a fashion shoot epic, excellently edited by Grace, has been dropped by the formidable editor-in-chief, Anna Wintour.
And 'this red with a romantic revelation of Vogue and any service that cured my thought was always "but why not direct her American Vogue?".
Shooting with the photographer Steven Meisel, would take place, not in a colored smoke Pigalle brasserie, but brasserie Balthazar in SoHo, New York. The magical transformation, fiction and romance are what the vision is Coddington.
Speaking to camera, Coddington confesses his frustration with the killing of a beautiful opening image: "I really want much to what I do ... It is becoming increasingly difficult to see just thrown out. And it is very difficult to go forward with the next thing. "


Coddington was born to parents hoteliers on the island of Anglesey, Wales in 1941 - light years away from the fashion world but the big breakthrough was winning the competition model of Vogue.
Coddington says those years with a warmth and a little more 'wide-eyed surprise as she, the shy girl Welsh, made before a terrible car accident to end his nascent career. The incident has forced it to multiple plastic surgery.
So at 28 years was employed as a junior fashion editor. He has worked with large - Helmut Newton, David Bailey, Norman Parkinson, Sarah Moon.
Coddington then moved to America to work at Vogue under Anna Wintour in July 1988, essentially retraining your income and lifestyle - even if the September issue reveals that she is happier with her cats, a minimalist unpretentious wardrobe black and white, his partner and a Didier Malige pile of books.

So Wintour and Coddington have shared the best part of life working together. In the September issue, we see their shorthand characters, facial expressions, often speak louder than words.
When Wintour kill shot on color blocking trend that had been assigned to the editor Edward Enninful, Coddington is sympathetic, but warns: "You have to be harder ... do not be kind. Even with me. Honestly, why bother." And just before the September issue goes to press, we see Coddington, less miserable, reshooting color story for orders blocking Wintour, turning in one day. The editorial is a dynamic view of fashion model jumps, laughs, plays.

Honestly this is not fashion and culture to people who do not care to match the shoes with the bag is a DVD that deserves indeed to be seen.
Knowing how an editorial staff, to interpret a role, giving space to young designers to get to know and realize that there is no escape from human conflict strengthened defeated but it is something that everyone should learn.

XOXO
ilaria


Nessun commento:

Posta un commento