Informazioni personali

domenica 19 settembre 2010

Aurora ELLE













Come è cominciata l'avventura di ELLE?


L'avventura di Elle è cominciata in modo semplice,senza nessun artificio come invece molti(invidiosi)pensano,ovvero con l'invio ad una meravigliosa giornalista e talent scout della Redazione di alcune foto dei miei abiti della passata stagione.Da anni amavo Elle sopra ad ogni altro giornale al mondo e da anni avevo una grande stima di questa giornalista eccezionale;dopo molto pensare e dopo infinite incertezze,mi sono decisa a inviarle alcune foto di capi estivi(foto realizzate da Erica Fava,giovane talento romano)...Cercavo disperatamente qualche certezza,qualche appiglio costruttivo,anche qualche critica distruttiva alla quale aggrapparmi per smuovere un pò di coraggio in me.Ero in un momento di abbattimento morale e di scarsa fiducia in me stessa,dovuta al fatto che,nonostante da quasi dieci anni creassi abiti e nonostante avessi fatto concorsi e inviato foto in giro,non riscontravo molto apprezzamento nei confronti del mio lavoro e,essendo già scarsamente egocentrica e scarsamente convinta di avere talento,in quel momento avevo veramente deciso di gettare la spugna e di pensare a tutt'altra cosa nella vita che a continuare a sperare e ad illudermi di riuscire a realizzare qualcosa di buono nella Moda...Con mia grande sorpresa questa gentilissima e stupenda persona mi ha risposto e non solo l'ha fatto per ringraziarmi della fiducia accordatale nel rimettere a lei un sincero giudizio sul mio operato creativo,ma anche per dirmi che trovava i miei lavori interessanti e che,se avesse avuto a breve uno spazio nella sua rubrica di novità nel panorama della Moda,mi ci avrebbe inserita,anche solo con un trafiletto.Così,sul numero di Luglio,è stata pubblicata la foto di due miei abiti con una breve descrizione...Ero al settimo cielo e non avrei potuto desiderare di più al mondo:ero apparsa sul giornale che più amavo e avevo ritrovato fiducia in quello in cui avevo sempre creduto,le mie idee!
Ma la gioia era destinata a ripetersi perché,solo poche settimane dopo questa soddisfazione,ricevo notizia,dalla stessa giornalista che aveva creduto in me la prima volta e da una sua altrettanto gentile collega di Elle,di essere stata selezionata,dopo apposita riunione di Redazione,per rientrare nella rosa degli otto giovani Stilisti italiani nel cui talento il mensile crede...Sono rimasta a bocca aperta,senza parole:non solo ho stentato a ritenermi meritevole di tanto,ma temevo davvero di avere sognato a occhi aperti.
Sono stata chiamata a Milano poco tempo dopo per lo shooting all'interno del quale sarebbe stata scelta la foto da inserire sul numero di Ottobre della rivista ed essere stata per un giorno al centro dell'attenzione di fotografa,truccatore,stylist,modelle e assistenti(Manuela e Bruno,meravigliosi e indispansabili amici!)è stato divertente ed emozionante...Ma soprattutto,ed è alle mie"creature"che penso con più gioia,avere visto indossati i miei abiti da modelle tanto belle,averli visti apprezzati da persone competenti abituate a vedere di tutto di più nell'ambiente,mi ha riempita di gioia e di orgoglio...che meriti o no,alla fine,quanto mi è magicamente successo.



Il mood della tua collezione A/I?


La collezione si ispira ad abiti che la meravigliosa Lanvin realizzò per alcune opere teatrali della sua epoca...Sono pochi capi,realizzati come ogni abito che ideo,artigianalmente e con l'uso di stoffe assolutamente naturali.Ho mischiato cadì di seta a tovagliato in puro cotone,shantung e schiffon,cotone matelassé da tappezzeria e raso doppio.Mi sono sbizzarrita ancora una volta con i colori e,questa volta per la prima volta,con applicazioni gioiello e con qualche fiore di stoffa.
I volumi e le forme degli abiti rispecchiano,per quanto riguarda la sera,quelli della passata stagione:anfora,trapezio,pallonciono e mezzo palloncino.Per il giorno,invece,ho preferito usare tanta lana(principe di galles,spigata oppure pièd de poulle)e trarne tute corte o lunghe,più pesanti o meno,da indossate con camicia,t-shirt o lupetto e più o meno classiche o destrutturate.


hai scelto tu hairstyling e makeup?


Per il trucco e le acconciature no,non sono così brava da scegliere io tutto completamente.Per le foto di Elle hanno fatto tutto quelli dello staff del mensile:dalla meravigliosa Stylist,alla bravissima fotografa al truccatore,Augusto Picerni,un Make Up Artist delizioso e molto professionale che è riuscito a rendere"accettabile"anche una bruttina come me!

http://WWW.AURORAPOTENTI.IT
http://www.facebook.com/profile.php?id=100001073546109&...
http://www.gianniversacetribute.ning.com
http://www.horse-angels.it














How did the adventure of ELLE?


Elle's adventure began in a simple, no artifice but as many (jealous) think, that by sending a wonderful journalist and talent scouts in the editing of some photos of my clothes in the past year stagione.Da loved Elle above every other newspaper in the world and for years I had a great respect for this outstanding journalist, after much thought and after many uncertainties, I decided to send some photos of animals in summer (photos taken by Erica Fava, talented young Roman) .. . desperately want some certainty, some hold constructive, some destructive criticism which also cling to move a little courage in a time of me.Ero killing morale and lack of confidence in myself, due to the fact that despite almost ten creassi years and although I did dress competitions and pictures sent around, not found much appreciation of my work and, being already low self-centered and poorly believed to have talent at that time I really decided to throw in the towel and thinking about something else in life than to continue to hope and the illusion of being able to achieve something good in fashion ... To my surprise this most gentle and wonderful person and she said not only did it to thank the trust afforded put her in a sincere opinion on my creative work, but also to tell me that my work was interesting and that if he had a short space in his new book in the fashion, I would have included, even with only a trafiletto.Così, the number of July, was published two photos of my clothes with a brief description ... I was in seventh heaven and I could not wish for the world appeared in the paper that I loved most and I found confidence in what I had always believed in, my ideas!
But the joy was likely to be repeated because, only weeks after this satisfaction, I get news from the same journalist who had first believed in me and a colleague of his equally nice Elle, it has been selected after a special meeting of Editors , to fit in pink of eight young Italian designer whose talents in the magazine believes ... I was open-mouthed, speechless: I not only struggled to deem worthy of much, but really I was afraid to have dreams with open eyes.
I was called to Milan shortly after the shooting in which the photo was chosen for inclusion in the October issue of the journal for a day and being the focus of photographer, makeup artist, stylist, models and assistants (Manuela and Bruno, and indispansabili wonderful friends!) was fun and exciting ... But above all, and to my "babies" I think with more joy, seeing my clothes worn by models so beautiful, appreciated by seeing them competent people used to see around more in the environment, filled me with joy and pride ... you deserve it or not, in the end, as far as I magically happened.


The mood of your Fall / Winter collection?


The collection is inspired by the wonderful clothes for Lanvin created some drama of his time ... There are few leaders, like any habit that made IDEO, and handmade using fabrics absolutely naturali.Ho cadi mixed silk tablecloths cotton, shantung and schiffon, cotton quilted tapestry and satin doppio.Mi indulged once again with the colors, and this time for the first time, with applications and jewelry with some fabric flower.
The volumes and shapes of the clothes reflect, for the evening, those of last season: pitcher, trapeze, balloon and a half palloncino.Per the day, however, I preferred to use a lot of wool (Prince of Wales, herringbone or pied de Poulli ) and to draw bib short or long, heavy or not, to be worn with shirt, t-shirt or turtleneck and more or less classic or unstructured.


hairstyling and make up your own mind?

Make-up and hairstyles, no, not so good for everything I choose completamente.Per photos of Elle did all those staff of the month: the wonderful stylist, makeup artist to the talented photographer, Augustus Picerni, a Make Up Artist delicious very professional and was able to make "acceptable" even an ugly like me!


1 commento:

  1. Bravissima Aurora!!! la vita è per chi sa credere in se stessa, per chi anche cadendo non rinuncia ad alzarsi di nuovo.
    Ida

    RispondiElimina