Informazioni personali

venerdì 23 luglio 2010

Ivan in the East




















chi è ivan?

Ivan e' un giovane e avvenente (...) architetto trentaduenne. Fiero di se stesso!

dove ti trovi ora e perchè?

In questo momento mi trovo a Shanghai, dove vivo e lavoro da un anno. E' difficile individuare la ragione precisa che mi ha portato a spostare la mia vita di 10000 km a est, il tutto potrebbe essere
riassunto in tre parole, dietro ad ognuna delle quali c'e' pero' un mondo.
Noia, ambizione, amore.
Noia della solita routine che inevitabilmente la vita nella campagna veneta comporta, stanchezza del sistema Italia per il quale il passaggio tra l'essere un bistrattato giovane architetto e il divenire un rispettato architetto (rispettato da chi poi???) avviene a 50anni, stanchezza spossatezza e tedio!
Ambizione, il voler fare qualcosa di importante e lottare per crescere e migliorare nella vita e nel lavoro e non sedimentare e accontentarsi del presente.
Amore, la prima cosa che mi ha portato a pensare al salto,e l'ultima che mi ha poi portato a saltare.

è stato difficile il tuo percorso?

E' stato difficile nel momento della scelta, e' stato difficile abbandonare la mia vecchia vita fatta di certezze per questa tutta nuova e sconociuta, perche' questo non e' un semplice cambio di lavoro, ma uno stravolgimento totale della propria vita e l'immersione in una realta' completamente nuova e diversa anche nelle cose piu' basilari.

quando hai pensato di mollare e quando hai capito che potevi farcela?

Non ho mai pensato di mollare, sono troppo orgoglioso e fiero, non potrei mai accettare la sconfitta.

istinto o testa nella vita e nel lavoro?

Bianco o nero? Grigio.

il prossimo viaggio?

Il prossimo viaggio? Hong Kong. E poi Chongqing, Shenyang, Philippines, Australia e Italia, tutto nel giro di un mese! Praticamente vivo in aeroporto e ho gia girato quasi tutta
l'Asia, ma due sono le citta' che mi hanno profondamente sedotto, Ho Chi Minh City, in Vietnam, e Hong Kong.
Vivendo a questi ritmi e con questa frenesia gialla e' difficile pianificare il proprio futuro, ma indubbiamente sogno una delle
due come la mia prossima casa. Prima di passare nuovamente da Via!





Who is Ivan?



Ivan is a young and handsome architect (...) thirty-two. Proud of himself!



where you are now, and why?



Right now I am in Shanghai, where I live and work for a year. It 'difficult to identify the specific reason that led me to move my life of 10000 kilometers east, everything could be summarized in three words, behind each of them there 'but' a world. Boredom, ambition, love. Boredom of routine life that inevitably leads to the Venetian countryside, Italy fatigue system for which the transition between being mistreated a young architect and becoming a respected architect (respected by whom??) Is at 50anni, fatigue fatigue and boredom! Ambition, wanting to do something important and strive to grow and improve the life and work and not settle and settle this. Love, the first thing that led me to think about the jump, and the last one that led me to jump.



was difficult your path?



It 'was difficult at the moment of choice, and' was difficult to leave my old life of certainty for this all-new sconociuta, why 'this is not' just a job change, but a total upheaval of their lives and the ' immersion in a reality 'is completely new and different things even in the most' basic.



When you thought of giving up and when you realized that you could do it?



I never thought of giving up, are too proud and proud, I could never accept defeat.



instinct or head into the life and work?




White or black? Grey.



the next trip?



The next trip? Hong Kong. And then, Chongqing, Shenyang, Philippines, Australia and Italy, all within a month! Practically live at the airport and I have traveled almost all Asia, but there are two cities' I have deeply seduced, Ho Chi Minh City, Vietnam, and Hong Kong. Living at this rate and with this frenetic yellow 'difficult to plan their future, but certainly a dream of two as my next home. Before moving back to Go!



Nessun commento:

Posta un commento